Itavia


In queste settimane ingolfate di parole sulle compagnie aeree italiane (sic), voglio ricordare una compagnia che fu costretta alla chiusura senza una ragione che non avesse vergogna di sé stessa.
Fosse stato il mercato, o la crisi di fiducia dopo l’incidente di Ustica.
Ma no, fu invece il parlottio (a qualcuno la colpa bisognava pur darla, no?), riguardo la scarsa manutenzione degli aerei.
Non so se il dc9 di Ustica fosse scarsamente manutenuto.
Magari con maggiore manutenzione il missile americano avrebbe solo scalfito lo scafo in rubinio foccherizzato e un lampo di luce avrebbe riportato a terra sani e salvi tutti gli occupanti.
Però dubito.
 

 
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: