Cosa e perché


Non il come, voglio far finta che non esista.
Solo per un attimo.
Ma parlare di cosa dovrebbe rappresentare un partito democratico, e del senso che dovrebbe avere.
Cioé il cosa e il perché.
Cosa dici e perché lo dici.
Non è chiaro?
Ma sì che è chiaro.
Se parlo di Noemi e dei saluti fascisti, di cosa sto parlando?
Di etica politica, forse?
E perché ne sto parlando?
Per suscitare una balda reazione popolare di ripulsa?
Sì fa abbastanza ripulsa, è vero.
Magari è anche ributtante.
Ma mancando di segnalare la sola cosa che conta: la mancanza di credibilità.
Del resto non ci interessa.
Si dovrebbe parlare di un progetto complessivo, e parlare per proporre questo.
Cambiare il passo, e ignorare le questioni che non portano da nessuna parte.
Il cosa e il perché.
Il come si trova. La Lega, nel bene e nel male (soprattutto nel male), ce lo insegna.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: