Il viaggio più lungo


Arriverà il giorno in cui il nostro Mr. B affronterà il viaggio più lungo.
No, non quello.
Quello che va dal Quirinale direttamente ad Arcore.
Cosa resterà, allora?
Bisogna riconoscere che l’uomo aveva all’inizio buone intenzioni, nel modo in cui gli italiani anche spesso: un pò confuse, velleitarie e poco serie.
L’uomo è riuscito a far interessare di Politica forse un 20% di elettori. E questo è comunque un lascito interessante.
Pensare che lui stesso rappresenti un problema non è sbagliato, è riduttivo.
Immaginare il mondo politico italiano senza Mr. B oggi, vuol dire immaginarlo meno confuso, ma ugualmente asfittico.
Il resto dell’offerta politica è fatta di nani politici, o gente che non trova il bandolo della matassa. E qui torna il problema fondamentale che non è la qualità dei politici, ma la qualità della vita politica. E che sottintende un qualche tipo di interesse medio alla vita politica, se non nella vita politica.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: