Giogo sporco


Di quanto debito si sono caricati gli Stati nazionali per il perdurare della crisi?

Forse 2.000 miliardi di dollari, o giù di lì.

Qual è stato il ragionamento? Se le banche hanno problemi, il credito alle imprese ne risentirà.

Ma gli aiuti alle banche hanno comportato un allentamento di una crisi del credito per le incolpevoli aziende?

Ricordiamo che questa crisi non è una crisi ciclica da produzione. Ma una crisi finanziaria.

Beh, comunque sia, la risposta è no.

Abbiamo fortificato le banche, o comunque chi si era già arricchito a dismisura grazie alla leva finanziaria.

E stiamo facendo pagare lo “sgonfiamento” della leva finanziaria proprio a chi non ne aveva usufruito.

Ma quanto avremmo chiarito la situazione utilizzando gli aiuti per le aziende e i cittandini?

Si dirà: le banche sarebbero crollate. Ora non mi sembra più il problema principale.

Più che altro: stiamo uscendo dalla crisi con le “lacrime e sangue” che chi più chi meno stiamo versando?

Otteniamo solo di spostare il mirino, ora su questo ora su quello.

E aggravare il giogo che rallenta i consumi e fa chiudere le aziende, in una frase:

stiamo buttando via il bambino per salvare l’acqua sporca.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: