Benedetta crisi


La crisi fa male. Fa male alle persone che perdono il lavoro. Fa male a chi non ce la fa a tirare avanti, o ad arrivare a fine mese.

Ma la crisi fa anche bene, perché costringe a riflettere. E quello che succede personalmente, succede anche socialmente, credo.

Prendiamo l’unione europea. Dopo l’unione monetaria (anche prima), si era adagiata per incapacità politica/impraticabilità elettorale sull’obiettivo puramente economico, tralasciando di approfondire le questioni politiche.

Come si dice, i nodi vengono al pettine. E la crisi a questo serve.

Non so se come europei siamo in grado di darci un’amministrazione e delle istituzioni comuni, ma sono sicurissimo che se lo faremo sarà per la crisi. Finita la crisi, e chi ci pensa più?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: