Ma non chiamatemi Rendita


Salve, mi presento sono una PIP.

No. Non nel senso che non sono buona a nulla.

Magari anche quello, non lo so. Chi si loda si sbroda.

Non ho tanti anni, ma i miei genitori mi avevano ideata come bastone della vecchiaia.

L’idea era: in futuro i diritti acquisiti di chi va in pensione oggi, ve li potete anche scordare, e quindi se volete passare una vecchiaia perlomeno dignitosa, usate i soldi del TFR per costruirvi una terza gamba. No. Non in quel senso siete dei pervertiti e per di più ignoranti.

E’ che le stime – attuali – dicono che chi andrà in pensione dopo il 2020, percepirà una percentuale dell’ultimo stipendio oscillante tra il 50 e il 55 percento.

Bene. E qui arrivavo io.

Cioè, bene no. Ma arrivavo io lo stesso, che bene o male un altro 10% ve lo avrei dato.

Sul TFR in busta, dico: bene, diamo al singolo la responsabilità di decidere cosa fare dei suoi soldi.

E’ il fare tutta questa cagnara per ottenere il solo risultato di tassare il TFR con un’aliquota più alta, evidentemente per far cassa.

E comunque, ne ne hanno dette tante, ma “Rendita” non me l’aveva mai ancora detto nessuno.

stock-photo-tree-dried-on-coin-172802237

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: