Wolinski


Quando si arriva a cancellare esperienze e capacità irripetibili, opponendo l’odio e la violenza contro le idee e l’intelligenza, allora non è più tempo solo di dissentire, ma di testimoniare.

BarneyPanofsky

Oggi un commando di talebani del cazzo ha ucciso una decina di persone a Parigi, nella redazione di “Charlie Hebdo“. Un giornale satirico tipo “Il vernacoliere” o, per restare in Francia, “Le canard enchainé“. La motivazione del massacro e’ che il giornale s’era permesso di pubblicare vignette satiriche sui talebani musulmani, quelli che sgozzano le loro prede come se fossero maiali.

Tra i morti, alcuni disegnatori.

Tra i disegnatori, anche Georges Wolinski, che leggevo su Totem Comics durante gli anni di universita’.

Un signore di ottant’anni, inerme, freddato a raffiche di Khalashnikov da due coglioni che credono ad un dio con un cazzo di asciugamani in testa, il quale dice -secondo i due idioti e i talebani come loro- che gli infedeli vanno ammazzati.

Un signore che scriveva cose cosi’:

“Signorina, se le dicessi che sono squattrinato, non ho l’auto, sono maleducato, schizofrenico, asmatico…

View original post 153 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: