Piccole storie – la fermata


Ho allungato una mano. Lo so che è irrazionale, ma la luna era lì solo ad un passo.

Comunque è stato più forte di me, e lei me l’ha fermata.

“Cos’è che cerchi?”.

“No, mi scusi. E’ che…”.

Mi girava forte la testa, e aspettare a mezzanotte un autobus che non sai se passerà, non è il massimo.

Avevo fatto tardi, troppo tardi. E stava per piovere.

“Ma passa?”

“Che cosa?”

“Ma… l’autobous”. Già più incerto.

“Bello, io sto qua per lavorare. Invece tu vuoi l’autobus…”

lucciola

Annunci

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: