La Poesia muta


C’è una persona che seguo su wordpress, che pubblica foto di edifici abbandonati. Specialmente di fabbriche, ma non solo (https://pigeoneyes.wordpress.com/).

Vi invito a guardare le sue foto prima di tutto perché sono molto belle.

Però non finisce tutto lì, nella bellezza.

Le foto di siti abbandonati sono struggenti. Perché, come accade per i resti delle persone che hanno vissuto, così avviene anche per le comunità. Comunità che hanno pregato magari, o hanno prodotto, o magari si sono divertite.

E i lasciti sono vecchie mura scalcinate, rovine, abbandono.

Dove c’era tanta vita, il silenzio e la morte tornano ad insegnarci che di eterno, nelle vicende umane, non esiste nulla. Anche quando non si tratta di vicende personali – ché quelle sono caduche per Natura – ma di vicende sociali, che “dovrebbero” essere un pò più durature.

Ma solo in apparenza, anche lì esistono i cicli, l’entusiasmo degli inizi, poi la maturità e poi la morte, talvolta improvvisa e inspiegabile, altre volte come un debito con il futuro, lento e inesorabile. Si immaginano le vicende personali sottostanti. Il direttore di stabilimento che avrà fatto del suo meglio per salvare la produzione, il custode rimasto a vegliare sul nulla. I poveri cristi che avranno passato una vita dentro l’azienda, e che non sapevano far null’altro che quello che gli era stato insegnato. O gli ultimi giorni, convulsi, con le voci ricorrenti, le lotte. E poi il silenzio. E dopo le bande di razziatori, a dividersi le spoglie. Ma è sempre vita. E poi la fine anche di quello.

Solo il bernoccolo di alcuni armati solo di macchina fotografica, a fare Poesia, senza scrivere un rigo.

128399-004-c6fb5d98

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: