anch’io


anch’io mi chiuderei gli occhi sulla faccia

spegnerei la luce su una lastra bianca

anch’io eviterei la spinta, il movimento, il turbamento

perché anch’io provo dolore, come se fossi circondato da atomi,

anche intorno ai miei pensieri, di spilli.

Anche quello non mi riesce,

chiudo i boccaporti, senza respirare, o almeno andando trafelato,

al bordo della vita: non voglio iniziativa, percorsi, sotterfugi,

solo un minuto di calma.

nell’illusione di trovare qualcosa che non so se ho mai visto

e non so se riconoscerei.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: