Archive for the ‘Senza categoria’ Category

Too much caffeine

12 febbraio 2020

caffeinehealthimpacts700

È sconcertante ciò che la centrifuga dei social può spremere dalle viscere dei politigans, gli hooligans della politica pronti a randellarsi senza pietà dalla loro tastiera al seguito dei loro beniamini. La vicenda della prescrizione ha scatenato un’abominevole gazzarra social tra ex compagni del partito democratico, che non avevano altro motivo per darsele se non […]

via La miserabile guerra dei politigans — Politica per Jedi

Con Yoda condividiamo – se non sempre gli esiti – senz’altro l’analisi.

Mi verrebbe da dire che Yoda, ben più e ben prima di me, ha capito d’altra parte che “bisogna andare” lì dove va la gente.

Io sono decisamente più orso che Jedi, e quindi preferisco starmene in un cantuccio a dirmi le mie cose tra di me, a borbottarle se si vuole.

E poi mi piacciono più le camomille che i caffé.

Qualche volta posto qualche commento qui e lì. Normalmente avrei commentato anche sul blog di Yoda, questa sua riflessione così appropriata.

Purtroppo anche un Jedi ha un limite, e ogni limite ha una pazienza, indi Yoda a bloccato i commenti sul suo blog. Mi spiace. Capisco che su twitter si viva di fiammate e si rischi spesso di bruciarsi.

Direi: qui non è così, sei tra amici.

Ma insomma, capisco, rispetto e – appunto – mi adeguo.

Nel tema: sulla prescrizione la penso quasi esattamente come Yoda. Quasi esattamente perché ritengo che – proprio perché si parla di un tema così complesso – non penso si dovrebbe lasciare in mano ad un ministro così. Ma è successo, ed è successo che il PD si è ritrovato ad avere una posizione debole proprio su un tema così sensibile. E qui mi viene il dubbio sincero che se Renzi da una parte fa il suo gioco, che mi sembra in questo caso anche troppo comprensibile – semel in anno – nel PD abbiano fin troppo presente che questo tema non sia nella “top ten” diciamo così degli interessi della gente. Sbagliato. Sbagliatissimo. Ma soprattutto sbagliato partire dai sondaggi per decidere le priorità piuttosto che partire dalle priorità per migliorare i sondaggi.

Io non sono nessuno. Ma mi preoccupa di essere talmente passivi da farsi inoculare dalla destra i suoi temi inventati, e non essere capaci di combattere battaglie che – in cuor proprio – si giudica sacrosante, ma vergognandosi di ammetterlo perché nessuno ti capirebbe.

Centoquarantamila — Stefano Tartarotti Blog

5 febbraio 2020

Amnesty International stima che in Italia, entro la fine del 2020, i decreti sicurezza sposteranno nell’illegalità circa ottantamila persone. Queste andranno ad aggiungersi alle sessantamila già presenti sul territorio prima dei decreti. La clandestinità aumenterà fortemente le probabilità che le stesse finiscano in balia di povertà, ghettizzazione o preda dello sfruttamento criminale.

via Centoquarantamila — Stefano Tartarotti Blog

Trasmettere il giusto messaggio — Stefano Tartarotti Blog

22 gennaio 2020

via Trasmettere il giusto messaggio — Stefano Tartarotti Blog

Villa Salvini e altri spaccati — Stefano Tartarotti Blog

11 gennaio 2020

Mi piacciono le infografiche e gli spaccati. Così, ispirato dalle traversie immobiliari di Renzi, ho disegnato una mini galleria di possibili sezioni delle abitazioni di vari politici.

via Villa Salvini e altri spaccati — Stefano Tartarotti Blog

Grazie, Erasmus — natangelo

9 gennaio 2020

Grazie, Erasmus #erasmus #webcomic #uk #cartoon #natangelo

via Grazie, Erasmus — natangelo

Il dialogo nel ventunesimo secolo — Stefano Tartarotti Blog

8 gennaio 2020

Più di duecentomila anni dalla comparsa dell’Homo sapiens e la capacità di gestire l’escalation dei conflitti è rimasta più o meno la stessa. Ah, no, aspetta. Ora c’è anche twitter.

via Il dialogo nel ventunesimo secolo — Stefano Tartarotti Blog

Quelli che se ne vanno — Palomar

5 gennaio 2020

Ferruccio De Bortoli, Migranti cosa dicono i numeri, Corriere della Sera, 5 gennaio 2020 Le immagini dei primi nati dell’anno sono commoventi. I neonati, in un Paese che invecchia, sono ancora più i benvenuti. Il primo nato a Torino è stato Hadega; a Brescia Youssef; in Calabria Harshita; in Liguria Daniel; in Friuli Venezia Giulia […]

via Quelli che se ne vanno — Palomar

30 dicembre 2019

Renna 4WD — Stefano Tartarotti Blog

23 dicembre 2019

Ieri pomeriggio ho finalmente finito e inviato dei bozzetti di lavoro a cui ho lavorato abbastanza febbrilmente negli ultimi dieci giorni. Una volta inviati, mi sono fatto un caffè e ho pensato “potrei fare un disegnino cretino di una renna pazza sulla neve da mandare ad amici e clienti, oppure pulire il bagno che, tralasciato […]

via Renna 4WD — Stefano Tartarotti Blog

C’era una volta la sacra democrazia diretta. Poi arrivò Virginia — Phastidio.net

17 dicembre 2019

Di come la sindaca di Roma si sia messa sotto le suole una consultazione referendaria ed il rispetto per quella che resta una prassi di democrazia diretta, di quelle che tanto piacciono al suo movimento L’articolo C’era una volta la sacra democrazia diretta. Poi arrivò Virginia proviene da Phastidio.net.

via C’era una volta la sacra democrazia diretta. Poi arrivò Virginia — Phastidio.net

Assolutamente corretto evidenziare il paradosso di un movimento che pretende di bacchettare la politica pre-esistente, ripercorrendone pedissequamente – e bovinamente – gli stessi passi, con l’aggravio di non essere cosciente delle mostruosità partorite.

Resta il fatto – altrettanto paradossale – che a fronte di un servizio indecente se non assente, a fronte di anni e anni di processione dei morti viventi in termini di servizi resi, di mancata innovazione, al referendum parteciparono il 16% degli aventi diritto.

Una sconfitta per il comitato promotore? O più una sconfitta per chi ancora credeva nella possibilità di un sussulto morale, civico, dei romani?

La seconda che hai detto…

Fa male dirlo, ma noi romani ci meritiamo anche la Raggi, non a caso ce la siamo anche scelti. Fieri e orgogliosi sovranisti dei miei stivali. Ante litteram.


Chez moi

"Chi beve solo acqua ha qualcosa da nascondere" Charles Baudelaire 

La Finestra Condivisa

Welcome to our blog!

Parola di Medea

A spasso tra letteratura e cinema

Una vita al cinema

Profilo destro. Profilo Sinistro. Profilo centro.

Palomar

Il blog della Fondazione Istituto Piemontese Antonio Gramsci

www.retecivicaromana.it

Un gruppo aperto per la città del domani

il tempo di un caffè

riflessioni leggere in un mondo un po' pesante

Marmellata di pensieri

Cosa dice la mia testa

Blog di Demonio

Storie e riflessioni di un povero diavolo

Viaggiando con Bea

E' bello raccontarvi dei miei viaggi e dei miei esperimenti tra i fornelli

Grafemi

Segni, parole, significato.

Italian Matrioshka

Tante personalità quante bambole in una matrioshka

Umarells

Sono tanti, vivono in mezzo a noi, ci osservano e noi osserviamo loro. da un'intuizione di Danilo Masotti

Lucy the Wombat

L'Australia e altri disagi. Prima ci furono: sopravvivere a un attentato a Parigi, un trauma, e avventure qua e là per il mondo.

Pensieri spelacchiati

Un piccolo giro nel mio mondo spelacchiato.