Posts Tagged ‘grillo’

Regressione lineare

20 settembre 2017

C’è un argomento che non mi convince nella polemica sulla carenza di democrazia interna ai 5S.

Non sono diventato tutto a un tratto un estimatore di Grillo. E’ che le polemiche possono essere fatte quando si ha alle spalle una cosa a tratti in Italia sconosciuta: la credibilità.

Ora, è senz’altro vero che la scelta del “candidato premier in pectore” sia nel caso dei 5S quasi imbarazzante.

Ma questo certo (almeno questo) non è colpa di Di Maio.

Ma che dire allora delle “primarie” della Lega, di solo qualche mese fa, che ci consegnarono un altro “pezzo da novanta” quale il mai sufficientemente (auto)celebrato Salvini?

O che dire delle primarie di Forza Italia (o come diavolo si chiami ora)? Che dite? Che Berlusconi è il capo naturale? Ecco, appunto.

O addirittura, per andare alle sole primarie vere, quelle del PD. Anche omettendo di valutare il risultato, sconsolatamente prevedibile, questo era tutto quello che un grande partito di centrosinistra può offrire? Un Emiliano manco tanto convinto, un Orlando presentatosi quasi per fare piacere al “capo”, e il resto del partito silente.

E’ che dovremmo fare una riflessione più generale, sul fatto che siano prima di tutto le nostre aspettative di elettori ad essere regredite.

I vari Salvini, Di Maio, Renzi e Berlusconi non sono che il risultato di una regressione che parte dagli elettori.

Certo, l’elettore aveva le sue ragioni a dubitare della cosidetta classe dirigente (anche soprannominata classe digerente), ma da lì invece che pretendere più dettagli, di preoccuparsi di più e di seguire le vicende politiche, l’elettore medio si è accontentato di uno sguardo svogliato e superficiale, seguito da scelte azzardate se non temerarie, che come principale ragione hanno ignoranza o stanchezza.

Sì ma purtroppo, le scorciatoie non esistono, e di taglio in taglio ci stiamo attrezzando per le elezioni del prossimo anno con questo materiale politico.

Dovremmo guardare i nostri candidati premier e ammettere che ci riconosciamo in loro, ammettiamolo. Sono simili a noi con i modi evasivi di gestire realtà e regole, con i piccoli sotterfugi seguiti dalle petizioni di principio (sempre valide per gli altri), con l’incapacità di gestire qualsiasi situazione che non sia un’emergenza.

E’ triste, ma dovremmo guardare a un Salvini a un Di Maio o ai veterani Renzi e Berlusconi come simpatici cialtroni, che diffondono l’italian way of life nel mondo.

Perché a noi, non ci batte nessuno. Specialmente nel farci male da soli.

jpg_2152262

 

Annunci

Pessimus inimicorum genus laudantes

30 agosto 2017

“Inciampo” nell’ennesimo commento al “blog di Casaleggio” su Roma.

Un recente ritorno dalle ferie, e qualche giorno di “quiete prima della tempesta” lavorativa, mi consentono di approfondire la curiosità.

Ultimamente non sono stato molto tenero dei confronti dei 5S, ma ho sempre riconosciuto alla loro maggior parte un’ottima volontà. Condita da troppa ideoligicizzazione, ma comunque con ottime intenzioni e – spesso – con tanta voglia di fare.

Chi fa sbaglia, dice un proverbio. Ma un altro aggiunge perseverare diabolicum.

Ma questa è tutt’altra storia.

Questo post qui http://www.beppegrillo.it/m/2017/08/tutta_la_verita_su_roma.html (che trovo nel blog di Grillo), è però ad un altro livello.

Vergato da un tale Maurizio Alesi, già dal titolo “tutta la verità su Roma” si presenta bene; ed è dinamite, ma davvero.

Il post è spudoratamente elogiativo, al punto che si potrebbe trovare perfino ridicolo, non vivendoci, a Roma.

Peccato che a me, che contrariamente ad Alesi a Roma ci vivo, faccia solo rabbia.

Descrivere una città che non c’è, e sbugiardare quanti ogni giorno sono costretti in questa realtà è una cosa di un’insolenza che arriva al limite dello sberleffo.

Dico alle persone dotate di intelletto, nel Movimento: fermatevi. Questa è dinamite, ma prima di tutto per voi stessi. Di questo passo si diventa facilmente paranoici alla Kim Jong Un o alla Nicolas Maduro.

O ancora peggio, si diventa burattini di pezza nelle mani di paranoici idioti.

wizin

Firma volontà

31 marzo 2017

Ho letto quest’articolo (di interesse locale, direi) sul consigliere Onorato.

Il Consigliere non lo conosco, però a giudicare dall’intervista, sembra dire cose di buon senso.

https://www.romadailynews.it/politica/onorato-marchini-firme-raggi-sto-ricevendo-insulti-sessisti-0306829

Normalmente preferisco commentare le azioni (o le inazioni) politiche della Raggi.

E da questo punto di vista, mi pare che uno dei (pochi) punti fermi che fin qui si sono visti, sia una strenua difesa dell’as-is.

Tutto l’opposto – penso – rispetto al motivo per cui la maggior parte dei Romani l’hanno votata.

Detto ciò.

Un commento su questa storia delle firme va comunque fatta.

Tutti sappiamo (o dovremmo sapere) che le regole per la presentazione delle liste sono farraginose se non criminogene.

E ne fanno le spese tutti quelli che con metodi più o meno raccogliticci devono sottoporsi a queste forche caudine.

Quello che è veramente inaccettabile è il persistere a voler leggere in maniera totalmente diversa lo stesso atto (poniamo un’irregolarità formale nel modulo di raccolta) se fatto da un altro partito e se fatto dal MoVimento, o anche se fatto da una componente del MoVimento non allineata (allineata a chi? a cosa? pare che l’unica regola “vera” sia non stare sul culo di Grillo).

Che risponde alla stessa logica per cui in Parlamento i membri 5S fanno ostinatamente riferimento ai loro emendamenti, alle loro proposte, alle loro iniziative, come le uniche legittime e tutti gli altri ladri farabutti delinquenti.

Che è ad un tempo pericoloso e arrogante.

Ma spiega perfettamente perché i 5S siano predisposti a vedere complotti dappertutto, e perché non possano accettare alcuna mediazione.

c12a9c652a269071f35d13e9a55c0d52


Tratto d'unione

Ma cosa c'è dentro un libro? Di solito ci sono delle parole che, se fossero messe tutte in fila su una riga sola, questa riga sarebbe lunga chilometri e per leggerla bisognerebbe camminare molto. (Bruno Munari)

caterinarotondi

Se non combatti per costruire la tua vita non ti rimarrà niente

Chezliza

" Chi beve solo acqua ha un segreto da nascondere."

Uno di Troppo

"Poesie & Pensieri" - Uno Nessuno Cento Me

'mypersonalspoonriverblog®

Amore è uno sguardo dentro un altro sguardo che non riesce più a mentire

donutopenthisblog.wordpress.com/

di Giulia Sole Curatola

natangelo

Ogni giorno una vignetta nuova, un fumetto, un disegno. Ogni giorno.

adoraincertablog

...un messaggio in bottiglia....

Pendolante

Il treno è storie, ma anche geografie (liberamente sottratto ad A. Bergonzoni)

lacapufresca

A volte sarà più seriosa A volte sarà più burlesca

Certe luci

non puoi spegnerle

Social? Sí ma con la mente!

Condividiamo idee e valori tutelando la nostra privacy

paracqua

Un buco nell'acqua, mica facile a farsi

intempestivoviandante's Blog

Racconti, teatro, letteratura

Cronache Rosa

di Silvia Fasano Genisio

di Ruderi e di Scrittura

Il blog di Gaetano Barreca

Diario di una turista consapevole

Per chi si sente felice solo con la valigia in mano...

Phastidio.net

Andrà molto peggio, prima di andare meglio